venerdì 2 novembre 2012

Recensione de "Il Desiderio Non Espresso" su Recensioni Mannare

Salto nel Buio è un progetto musicale nato online nell’aprile 2012 dalle menti di tre giovani musicisti provenienti da Trento, Genova e Reggio Emilia. Nell’era della società 2.0 succedono anche queste cose. Non si suona più in putride cantine ammuffite, ma attraverso gli schermi dei PC. “Il Desiderio Non Espresso” è l’album d’esordio di questa “band 2.0” ed è composto da dieci pezzi di punk rock all’italiana (Punkreas su tutti!).
La produzione non è brillante, ma per un esordio autoprodotto è sufficiente.Le composizioni sono lineari, semplici e dirette, senza nulla di nuovo ed anzi non fanno che ripetere i soliti clichè del punk rock, ma poco male poiché il risultato è accettabile, anche se alcuni soli di chitarra si sarebbero potuti evitare.
Voce, linee vocali e testi sono, invece, un punto dolente. Tralasciando il timbro vocale (che qui non siamo certo a X-Factor), ma concentrandosi sulle melodie non si può che rimanere basiti di fronte a costanti errori di metrica e lungaggini lessicali che fanno perdere il filo del discorso.
Sicuramente non si può rimproverare la mancanza di argomenti, ma è necessario ripensare tutto il comparto vocale, magari tralasciando i proclami populisti e puntando l’attenzione su testi più attenti e meno prolissi.
Piacerà: a nostalgici del punk rock italiano rigorosamente anni 90.
Non piacerà: a che vuole ascoltare testi decenti.
Voto: TRE SU DIECI

http://recensionimannare.wordpress.com/2012/11/02/salto-nel-buio-il-desiderio-non-espresso

Nessun commento:

Posta un commento