lunedì 17 settembre 2012

Recensione de "Il Desiderio Non Espresso" su New Rumors

I Salto Nel Buio sono un “progetto on line” nato nell’aprile 2012; nel settembre dello stesso anno esce “Il Desiderio Non Espresso” opera prima della band di cui parleremo in questa sede.
L’album è composto da 10 tracce di cui solo 8 sono vere e proprie canzoni (la prima traccia LITIO è un evitabilissimo intro mentre l’ultima SOLE DI MAGGIO è un ancora più evitabile outro).
Il genere è un Pop con venature Rock che ricorda, come del resto i testi, molto quel filone Italiano di inizio anni ’90 che aveva tra gli esponenti maggiori i Ritmo Tribale, i Rats ed il primo Ligabue.
Ascoltando le 8 tracce del disco, rimangono nella mente l’andamento solare ed il testo leggero del brano Tavolo 18 (il brano migliore), il ritornello di Sacrifico Il Mio Onore, le belle parole, purtroppo parlate di Credo (non sarebbe stato meglio cantarla ?) e poco altro.
Il lavoro, molto ispirato, nei testi, alla tragedia del terremoto in Emilia, è penalizzato dall’assenza di un vero batterista (c’è invece una Drum Machine) che rende tutto più freddo e spesso porta fuori tempo i tre ragazzi e dal fatto che probabilmente la band non si sia mai incontrata (o lo ha fatto pochissimo) per preparare questo lavoro.
Il consiglio, oltre a quello di prendere un batterista vero, è di abbandonare la definizione di “progetto on line” e perdere ore in cantina a suonare.
In chiusura, lodevole è il fatto che i Salto Nel Buio siano artefici della Compilation “SALTO NELL’EMILIA” che vi invitiamo ad acquistare su: saltonelbuio.bandcamp.com e che fa guadagnare mezzo punto alla band.
VOTO: 5,5

DeLorenzo

http://newrumorsonline.blogspot.it/2012/09/salto-nel-buio-il-desiderio-non-espresso.html

Nessun commento:

Posta un commento