lunedì 13 agosto 2012

Recensione de "Il Desiderio Non Espresso" su Bandwall

Questo è un gruppo un’ po particolare rispetto a tutti gli altri di cui abbiamo parlato. Si chiamano Salto nel Buio. E’ un progetto interregionale che vede coinvolti tre musicisti rispettivamente, e io aggiungo anche clamorosamente, ognuno in una regione diversa dell’Italia. Ognuno il proprio mestiere, la propria vita e il proprio strumento. Nessuna prova insieme durante la settimana, almeno realmente. Questi ragazzi muniti tecnologicamente (webcam e microfoni) fanno le loro prove tramite internet. Impresa possibile? Non lo sappiamo ancora con certezza perché abbiamo appena due canzoni sul loro myspace.Il loro è un punk rock con testo in lingua italiana. Il primo pezzo “Sacrifico il mio onore” è una canzone abbastanza pesante che parla di temi veri. La distorsione della chitarra è troppo satura e secondo me allontana l’ascoltatore. Complessivamente canzone non propriamente da sala da the ma da bettola o da centro sociale. Il secondo pezzo si chiama “La paura non trionferà”. Il testo parla del terremoto in Emilia del 31 e 3 giugno 2012 u.s. A livello musicale viene aggiunta una batteria. La canzone apparte il testo non decolla. Anzi è molto ripetitiva nonostante si passi da chitarra acustica a groove completo e ritorno. Questa canzone è stata inclusa in una compilation creata dalla band per incentivare la ricostruzione in Emilia di cui allego link:
http://saltonelbuio.bandcamp.com/
Per quel poco che ho sentito la voce mi piace ed è molto particolare, ma nel complesso ragazzi non si può veramente sentire la vostra musica. Con questo non vorrei mai gettare del fango sul vostro impegno, anzi mi auguro vivamente che mi smentiate al più presto.

Nessun commento:

Posta un commento