venerdì 30 marzo 2012

Recensione di "Reazione Kimica" su Ondalternativa

Una reazione chimica ancora da perfezionare: è così che vorrei iniziare a parlare dei coffe shock. Essendo ancora agli inizi di una carriera che potrebbe diventare anche più di quello che ora è, il gruppo dovrebbe perfezionare alcune piccolezze che caratterizzano il sound e la voce; per il genere che propongono al mercato musicale (Punk, pop) bisogna avere ben più che strumenti a disposizione e del tempo libero, ma anche del talento, che nonostante tutto, al gruppo di certo non manca.
Maggiore coordinazione voce-strumenti, e qualche altra lieve modifica potrebbero di gran lunga migliorare le condizioni in cui porta il gruppo. Detto questo nell’insieme non è poi quel gran disastro e di certo la grinta non manca, per quanto riguarda le sonorità e la musicalità si potrebbe approfondire studiandone il contenuto ben meglio, ma purtroppo sono mortificati da una pessima registrazione, quasi casereccia, da una voce straziante e da pezzi di idee sparsi un po’ qui un po’ lì, in modo molto superficiale. La strada è lunga e il gruppo è agli inizi, il tempo per apportare migliorie c’è e c’è anche per smettere di darsi alla musica e dedicarsi, che ne so, allo sport. Naturalmente speriamo tutti di risentirli suonare, nella speranza che il cantante abbia capito cosa sia l’intonazione e che le idee nel sunto siano ricomposte, non spezzettate come un puzzle da dover costruire.
Auguro al gruppo buona fortuna e ai lettori/ascoltatori: godetevi quel che il disco ha da offrirci, che siano le parti positive che negative.
Voto: 2 (stelle)

Martina Fierro

http://www.ondalternativa.it/modules.php?name=Reviews&rop=showcontent&id=5207

sabato 3 marzo 2012

Recensione di "Reazione Kimica" su Ribelli a Vita

I Reazione Kimica vengono da Chiavari, ed apparentemente sembrano ruotare intorno alla figura di Donatella, giovanissima chitarrista che tra le altre cose ha pubblicato "All'area di servizio fra bombe carramba e rock'n'roll", una raccolta di racconti, edita dal gruppo Albatros e distribuita presso le librerie Mursia e nei punti vendita online. Questo “Reazione Kimica” è il primo lavoro del duo Ligure, e colpisce subito fin dalle primissime note per una voce così stonata e sfasata che di più non si può. Il buon Francesco in pratica, non sembra azzeccare una nota che sia una, tanto che viene obbligatoriamente spontaneo pensare che sia una cosa voluta. E sicuramente questa assoluta mancanza di senso del ritmo, e questa piatta monotonia del cantare, sono cercati e voluti… La domanda che sorge spontanea, però, è: “perché?”. A che scopo torturarci con una nenia straziante così? A poco vale la considerazione che, sì, qua e là si trova anche qualcosa di buono ed interessante. Troppo poco per compensare lo strazio del cantato, penalizzato anche da una registrazione casereccia che non giova ai due.
Ragazzi, se proprio volete riprovarci, cercate di essere più diretti e puntare diritti contro il bersaglio, cattivi e decisi…
(Voto 1/5)

Riki "Flash" Signorini

http://ribelliavita.blogspot.com/2012/03/recensione-coffee-shock-reazione-kimica.html